Le scuole sono chiuse, ma la nostra attività non si ferma. Docenti e studenti si mobilitano per produrre mascherine.

Milano, 1 aprile 2020 – Aiutare come si può, è la parola d’ordine di questi tempi. Come hanno già fatto diversi professionisti della moda, anche la nostra docente Samanthakhan Tihsler, Wedding Fashion Designer, ha deciso di riadattare la propria produzioni tessile per realizzare mascherine. Le stoffe naturali, che di solito utilizza per l’interno degli abiti da sposa, diventano mascherine molto resistenti, lavabili ad altissime temperature: sostenibili e riciclabili.
Il suo esempio è stato seguito da diverse studentesse, passate e attuali, che stanno realizzando piccole produzioni casalinghe di mascherine, mettendo in pratica le abilità imparate in aula. Un elenco in continuo divenire:
Sara Piparo, studentessa del corso di Sartoria avanzata: Atelier, ha realizzato mascherine per il suo quartiere (Solari) e per la cooperativa sociale La Cordata, aderendo al progetto Zumbimbi, che ospita i bambini i cui genitori sono in ospedale perché positivi al Coronavirus.
Eleonora Vasaturo, studentessa di Sartoria avanzata: Atelier, produce mascherine per vicini di casa e conoscenti.
Simona Gnoni, ex studentessa di Modellistica Abbigliamento, ha realizzato mascherine personalizzate per tutta la famiglia, ma si rende disponibile a farne altre per aiutare medici e persone che ne hanno bisogno.
Irene Tzoumas, ex studentessa di Sartoria avanzata: Atelier, regala mascherine lavabili per adulti e bambini con possibilità di inserire il filtro all’interno.
Gabriella Frasca, ex studentessa di Modellistica Abbigliamento, per ora ha realizzato mascherine per parenti e amici, ma l’intenzione è di produrne altre da regalare a medici e personale sanitario.
Viviana Scognamillo, ex studentessa di Sartoria, in collaborazione con il fidanzato tatuatore Emanuele Ranzani, ha deciso di produrre delle mascherine gratuite, da destinare, alle strutture ospedaliere che hanno deciso di aiutare.

Al momento i nostri laboratori sono fermi e gli allievi proseguono le lezione da casa.